Nell’a.s. 2021-’22, il Liceo “G. Bianchi Dottula” di Bari ha avviato la I edizione del Concorso  “La scuola che non c’è”, dedicato alla teoria delle intelligenze multiple di H. Gardner.

Sono stati destinatari del Concorso gli studenti delle Scuole Secondarie di I e di II grado di tutto il  territorio pugliese, che hanno potuto partecipare scegliendo  una delle seguenti forme espressive: 1. letteraria; 2. grafica; 3. video.

Gli elaborati sono stati valutati dalla Commissione esaminatrice, così di seguito composta:

– Presidente: prof. Alessandro Volpone (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”);

– Componente: prof.ssa Cosimina Ligorio (Liceo “G. Bianchi Dottula” Bari);

– Componente: prof.ssa Sandra Piepoli (Liceo “G. Bianchi Dottula” Bari).

 Per la sezione “Scuola Secondaria di I grado”, si è classificata al primo posto la nostra alunna

Francesca Carella, frequentante la classe 3^ sez. C con il testo: “L’intelligenza emotiva: Come i sentimenti conquistarono gli uomini”.

Menzione speciale per le alunne Abbattista Martina, per il racconto “ L’intervista” e Dentamaro Matilde, per il racconto “ Le totally creative”, anch’esse  iscritte alla classe 3^ sez. C .

Complimenti alle nostre giovani scrittrici!